L’igiene è fondamentale per la lotta alle malattie infettive. Il mondo occidentale cominciò a prenderne coscienza all’inizio del 1900. In quell’epoca cominciò la bonifica delle aree paludose in cui prosperavano le zanzare portatrici della malaria, sterminate poi con gli insetticidi. E risale al dopoguerra (ci riferiamo alla Seconda guerra mondiale) la campagna di igiene pubblica volta a contenere il contagio della tubercolosi. Scomparvero le sputacchiere, e le persone più anziane ricordano ancora i cartelli sugli autobus che recitavano “Vietato sputare per terra”.

A scuola gli scolari studiavano una materia ormai scomparsa denominata “Educazione civica”, mentre la scrittrice Liala insegnava alle donne, tramite i suoi libri, a fare il bagno tutti i giorni.
Le norme igieniche sono diventate infine un’abitudine praticata da tutti, a cui ha contribuito il poter disporre dell’acqua corrente in casa, calda e fredda, e potabile.
Ma come spesso accade, a un picco di sane abitudini igieniche, è seguita una fase di declino.

Qualcuno un po’ alla volta si dimentica di lavarsi le mani, qualcun altro comincia di nuovo a sputare, altri appoggiano le valige sul letto, qualcun altro mangia la verdura senza lavarla. Scarsa igiene significa comparsa di malattie infettive.

Ce ne siamo resi conto, all’improvviso, con l’arrivo inaspettato del Covid-19, che ha sconvolto la nostra vita nel corso dell’ultimo anno. Lavarsi le mani è diventato di nuovo un obbligo, così come il distanziamento sociale e l’uso della mascherina. Ma chi di noi non conosce qualcuno che afferma di essersi ammalato di Covid apparentemente senza aver fatto nulla di rischioso?
Ho notato che le persone hanno abitudini pericolose (dal punto di vista igienico) di cui non si rendono conto, e che contribuiscono a diffondere i germi. Alla domanda Quali sono le cose più sporche? Tutti sono in grado di rispondere il denaro.
Ma ve ne sono altre a cui si pensa poco:……….

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO di MAURA MARCHIORI su CAMMINARE 87 disponibile in E-BOOK oppure CARTACEO, in EDICOLA o direttamente CASA VOSTRA

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments