di Furio Chiaretta (tratto da Camminare n. 84 settembre-ottobre 2020)

Vi proponiamo qui l’estrema sintesi di uno dei due itinerari proposti da Furio Chiaretta sulle Giudicarie nel Trentino Occidentale. Un piccolo mondo a sè: un angolo ancora poco noto ai camminatori che giungono da fuori provincia, in grado di proporre escursioni piacevoli e con dislivelli abbordabili nell’area del Parco naturale Adamello-Brenta, tra magnifici panorami, laghi
e ambienti montani di notevole interesse

Itinerario

L’ANELLO DEL MONTE CENGLEDINO E DEI LAGHI DI VALBONA, DA TIONE
Dislivello: 850 m circa
Difficoltà: E
Tempo di percorrenza: 4 ore in tutto
Carta: Kompass 1:40.000 n. 070,
Naturpark Adamello-Brenta; Tabacco
1:25.000 n. 077, Adamello sud, Val Daone (in preparazione)


Accesso: provenendo da Trento si attraversa la zona industriale di Tione e, con una breve salita, si esce in una rotonda dove si va diritto sul viale di via Damiano Chiesa (arrivando da
Madonna di Campiglio si gira a destra, invece provenendo dalla Valle del Chiese si gira a sinistra). Alla fine di via Chiesa si svolta a destra su viale Dante fino a piazza Battisti, dove si
gira a sinistra a fianco del municipio, su via Prati, arrivando subito a piazza Manara. Qui si prende a destra su via Piave, che dopo piazza Centrale si allarga, fa un tornante a sinistra ed
esce su un tornante di via dei Monti La via dei Monti sale tra le villette, poi si alza con lunghi tornanti nel bosco, fino al parcheggio di Malga Zeller.
Se non ci sono limitazioni al transito si prosegue sulla strada, sempre asfaltata ma più stretta, che con sette tornanti nel bosco e tra i pascoli giunge alla Malga Cengledino (1667
m). Qui finisce l’asfalto e una breve salita su sterrato porta in un ampio parcheggio (1680 m).

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments