Il Borgo si riflette nel Po; vista dal Parco Caduti dei lager nazisti

Torino è una città misteriosa, ricca di sorprese e di luoghi incantevoli. Oltre alle sue bellezze primarie, possiede un sottobosco di meraviglie da scoprire e di luoghi bucolici nascosti nel verde. Un vero paradiso per i camminatori e in generale per chi ama muoversi nella natura.
Dagli anni dell’Accademia di Belle Arti ho deciso di trasferirmi a Torino perché la città soddisfa le mie passioni, l’arte e il cammino, perché accoglie e rispetta le mie origini campagnole offrendomi grandi spazi verdi di evasione, e infine perché, come scrisse Friedrich Nietzsche: «Torino non è un luogo che si abbandona». Io ne respiro la cultura, in città ho a disposizione il cinema, i musei, il teatro e la musica.

Le aree verdi pubbliche si sviluppano su una superficie di circa 21.300.000 mq, il 16,5% dell’intera area urbana; lungo le strade alberate, nei parchi e nei giardini, si contano circa 110.000 piante, alle quali vanno aggiunti i 50.000 alberi dei boschi collinari e 39 alberi monumentali.

I percorsi verdi in città sono numerosi e molti interconnessi tra loro, ed è possibile partire dal fiume per arrivare alla collina e spingersi oltre i confini urbani. Il percorso che vi propongo in questo articolo inizia dall’Arco monumentale costruito in onore dell’Arma dell’artiglieria, che si trova all’ingresso nord del Parco del Valentino. L’arco è adiacente al Ponte Umberto I, nel punto in cui corso Vittorio Emanuele II incrocia corso Cairoli. Se arrivate a Torino in treno è semplice: usciti dalla stazione di Porta Nuova camminate su Corso Vittorio Emanuele II in direzione del Po per circa 2 chilometri, e siete praticamente arrivati.

L’articolo di Paola Leone completo è pubblicato sulla rivista Camminare n. 83 disponibile anche in e-book. Scarica qui.

Vecchi e grandi alberi di Torino è una guida scritta da Tiziano Fratus, insolita alla ricerca dei maggiori e più annosi alberi della città, tredici “itinerari per camminanti” scritti in forma epistolare: Parco del Valentino, Giardini Reali, Parco della Tesoriera, Parco di Villa Genero, Parco Rignon, Parco Millefonti, Cimitero Monumentale, Parco della Rimembranza, Parco Ruffini, Orto botanico, Parco pubblico Giacomo Leopardi, gli spazi verdi ascendendo alla Basilica di Superga, Giardini Cavour e Sambuy

0 0 vote
Article Rating
Condividi
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments