camminare tutti i giorni
Foto di Jesus Castellano scattate sulle colline Saluzzesi

Tratto da GUIDA PRATICA PER ESCURSIONISTI CURIOSI di Renato Scarfi

Sotto il profilo medico, camminare permette agli escursionisti di qualunque età di ottenere una serie di utili benefici specifici come:
• mantenimento della forza muscolare e della mobilità articolare;
• miglioramento dei riflessi e della coordinazione motoria;
• miglioramento dei meccanismi dell’equilibrio;
• prevenzione o contenimento dei fenomeni osteoporotici negli individui in età più matura;
• aumento della capacità di lavoro cardiovascolare;
• riduzione della frequenza cardiaca a riposo e sotto sforzo;
• diminuzione della pressione diastolica negli ipertesi;
• buona diffusione alveolo capillare dei gas nei polmoni;
• miglioramento dell’umore.


È stato, inoltre, calcolato che è sufficiente una camminata di circa 20 minuti ogni giorno per garantire una riduzione del peso corporeo. Da vari studi medici è poi emerso che l’attività fisica a bassa o moderata intensità permette positive modificazioni e adattamenti rilevanti al proprio fisico, sia sul giovane che nel soggetto più attempato. Nei giovani, in particolare, l’attività fisica è utilissima in quanto «è stato stimato che circa 9.2 milioni di soggetti tra i 6 e i 19 anni vivono una situazione di sovrappeso o di obesità».
A quanto finora detto si aggiunge anche il fatto che «allevia lo stress e la tensione, migliora la condizione fisica complessiva e la qualità del sonno, aumenta l’autostima e la capacità di attenzione».

Durante un’escursione il tempo perde molto del significato che siamo abituati ad attribuirgli, cessando di essere il principale parametro della giornata e spezzando quella pressione cui siamo abitualmente sottoposti durante lo svolgimento delle nostre attività quotidiane. Ma non solo, durante l’escursione anche le distanze cambiano significato. Quando si percorre il mondo a piedi, specialmente all’inizio, un chilometro rappresenta un bel pezzo di strada, cinque chilometri sono una distanza degna di considerazione, dieci chilometri costituiscono una prova impegnativa e, oltre i venti, diventano da camicia di forza.

Condividi

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami