trattamento unghie. Onicomicosi

di Pietro Albano. Medico con specializzazione in medicina interna, geriatra e gerontologo (www.footclinic.it)

L’onicomicosi cronica colpisce molti senza che lo sappiano.
Scoprirlo è facile, la diagnosi medica
richiede un unico esame. La prevenzione e la cura sono molto semplici.
L’importante è accorgersene

L’onicomicosi è una patologia che colpisce le unghie dei piedi. Molti ne soffrono in modo cronico senza esserne consapevoli. In un’epoca purtroppo di eccessiva settorializzazione e specializzazione delle professioni, il medico ha perso le capacità di sintesi. Non c’è bisogno di un dermatologo per fare la diagnosi, basta guardare le vostre unghie. Sono ispessite di materiale biancastro?
Guardatele bene di profilo: la lamina dell’unghia è ispessita? Si tratta di funghi a meno che non soffriate di psoriasi (ma allora avrete lesioni biancastre anche su gomiti, ginocchia e altre parti del corpo). Se volete la certezza della diagnosi potete chiedere al vostro medico di famiglia un’impegnativa per un “esame del raschiato ungueale per ricerca ife fungine”. In pratica verrà raschiata una piccolissima parte dell’unghia ispessita per poterla analizzare al microscopio e scoprire se sono presenti funghi.
Per quale motivo si sviluppano i funghi? Proprio come i cugini mangerecci che nascono nei boschi, si sviluppano grazie all’umidità. Purtroppo le scarpe strette e alla moda costringono il piede e a volte forzano le dita in posizione accavallata: si crea così un microclima particolarmente umido, ideale per la nascita dei funghi.
A peggiorare la situazione concorrono le abitudini femminili di indossare i collant e di utilizzare creme sui piedi durante il giorno.

Come si possono prevenire?
• Lavare i piedi con sapone bianco di Marsiglia e asciugare bene, specie in mezzo alle dita
• Non applicare creme, ma usare invece borotalco o borotalco medicato
• Usare calze cinquedita 100% cotone
• Usare scarpe larghe, squadrate e senza tacco. Ad esempio scarpe ergonomiche a gondola.

Per risolvere il problema sconsiglio di utilizzare smalti medicanti. Per sradicare il fungo esistono medicinali appositi che possono curare la patologia in tre mesi grazie all’assunzione di compresse. Ricordatevi che le unghie dei piedi crescono più lentamente rispetto a quelle delle mani, per cui l’infezione richiederà un trattamento più lungo.

Condividi

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami