Alla ricerca della Dea Ganga


Un viaggio e un trek alle sorgenti del fiume Gange, lungo il percorso dei pellegrini indù.
Su, fino a Gaumik, la “bocca della mucca”, dove il sacro corso d’acqua sgorga rumorosamente
dal ghiacciaio inondando la terra con il suo flusso divino.
Un caleidoscopio di immagini, suoni, colori,  profumi, sensazioni, emozioni  che non si possono dimenticare-

Il Grande Viaggio. Con queste tre parole, l’attore Giuseppe Cederna ha intitolato un suo libro. È un libro che racconta di un viaggio. Non un itinerario qualunque, ma un’immersione nello spirito e nella fatica del pellegrinaggio alle sorgenti del Gange.
Il Gange è il fiume più sacro dell’India. Nasce dal ghiacciaio di Gangotri, nel distretto himalayano del Garhwal, nella zona nordoccidentale del subcontinente indiano. Anche noi abbiamo percorso le tappe del “pellegrino” Cederna. In auto da Delhi fino a Gangotri, e poi a piedi fin dove Ganga, il fiume, la dèa, si lancia con impeto fuori dalla morsa del ghiaccio, e ancora oltre, alla piana di Tapovan dominata dallo Shivling, la montagna sacra agli hinduisti.

Leggi l'articolo completo su Camminare 78







Elenco Commenti



Lascia il tuo Commento