Il maggiociondolo e i dorati fili del sapore antico


Di fronte a un fiore bello e profumato, che sboccia in lunghi grappoli di color giallo-oro nel mese di maggio, è difficile non provare un’attrazione estetica. La vista non è però sufficiente a spiegare il misterioso intreccio tra l’arbusto e la cultura dei nostri avi. E ciò non era solo dovuto alle caratteristiche del suo legno. La verità è che il maggiociondolo era considerato una pianta magica.


Ma scopriamo insieme il perché...sul nuovo numero di maggio-giugno della rivista Camminare







Elenco Commenti



Lascia il tuo Commento