Camminare sarà presente all'Expomarathon di Venezia


Maratona di Venezia Camminare Fusta editore

Proseguono a gonfie vele le iscrizioni alla 33^ Huawei Venicemarathon e 10K del prossimo 28 ottobre, che volano velocemente verso i 10.000 iscritti complessivi. Cresce l’attesa a Venezia e nel suo territorio per un appuntamento che come ogni anno richiamerà moltissimi atleti stranieri, genererà un importante indotto economico e sarà collegato in mondovisione con oltre 60 nazioni.
Vi ricordiamo che troverete uno stand della nostra rivista presso l’Expomarathon, attivo da giovedì 25 fino a domenica 28 ottobre.

 
Corsa non competitiva e spazio ai camminatori
Un evento, quello di Venezia, che offre molto spazio anche alla corsa non competitiva e promozionale: come da tradizione le Alì Family Run “tireranno la volata” alla maratona nei fine settimana che la precedono, richiamando partecipanti dal mondo della scuola, della famiglia e dei giovani e rappresentando l’ideale percorso di avvicinamento alla Huawei Venicemarathon. Quest’anno saranno quattro gli appuntamenti: Chioggia, che farà da capofila sabato 6 ottobre, e poi con cadenza settimanale San Donà di Piave sabato 13, Dolo-Riviera del Brenta sabato 20 e Mestre-Parco San Giuliano sabato 27 ottobre: è prevista quest’anno la partecipazione complessiva di oltre 18.000 persone.
Anche quest’anno, inoltre, ci sarà spazio per i camminatori sul percorso della gara principale: sarà infatti possibile camminare sull’ultimo tratto della maratona con l’attraversamento del ponte di barche sul Canal Grande e l’arrivo in Riva Sette Martiri. La partenza è prevista dalle 8,35 alle 8,40 da Parco San Giuliano, i partecipanti avranno a disposizione un’ora e quarantacinque minuti per completare il percorso.
 
Novità 2018
Solo per il 2018, un nuovo elemento andrà ad impreziosire il già affascinante percorso della maratona, che dalla Riviera del Brenta giunge nel cuore di Venezia. All’altezza del centro di Mestre, nell’area pedonale, il percorso subirà una deviazione rispetto al passato: gli atleti transiteranno attraverso il nuovissimo museo del Novecento multimediale M9, correndo tra i coloratissimi edifici a mattonelle policrome che ospitano le sale del museo e inaugurando così questo nuovo importante polo culturale, nato da un’iniziativa di rigenerazione urbana.
La Maratona di Venezia rafforza il legame tra sport e cultura. Ricordiamo, a tal proposito, che da qualche anno Villa Pisani a Stra apre in via del tutto eccezionale i cancelli del suo parco per accogliere tutti i maratoneti prima della partenza, per un warm-up unico al mondo all’interno di una delle ville più belle ed importanti del Veneto. Tutti i servizi pre-gara saranno allestiti all’interno della villa e gli atleti varcheranno i cancelli di uscita solo per entrare nelle griglie di partenza.
 
Charity program
Sale anche il contatore delle solidarietà legato al Charity Program, che ad oggi ha superato i 7.000 euro di fondi raccolti dai 16 progetti attivi. A guidare la lista delle donazioni, con oltre 2.000 euro, è ancora una volta il Rotary Distretto 2060 impegnato nella sua battaglia globale contro la poliomielite attraverso il progetto “RUN TO END POLIO NOW”. Oltre che a loro favore, alla Huawei Venicemarathon si potrà correre per aiutare e sostenere moltissimi altri progetti.
Scoprite quali su www.huaweivenicemarathon.it
 






Elenco Commenti



Lascia il tuo Commento