Camminare protetti: chiedi consiglio al tuo FARMACISTA


 Ormai siamo nel pieno dell’estate. Le giornate più lunghe e le temperature elevate rappresentano un invito a stare all’aria aperta e a dedicarci ad escursioni più o meno impegnative, a diverse quote e anche di più giorni. Ma attenzione: il sole non è più quello di una volta. I tempi sono cambiati e troppo spesso trekker, escursionisti, nordic e fit walker sottovalutano i problemi connessi all’esposizione prolungata ai raggi del sole. Ci affidiamo nuovamente alle FARMACIE SPECIALIZZATE per un consiglio mirato.

 
 
Proteggete la pelle
Si crede, erroneamente, che muovendosi sia meno facile scottarsi, e questo solo perché ad alta quota la presenza del vento rende meno percepibile il caldo. Nei mesi caldi è consigliabile evitare percorsi troppo assolati e, se proprio non è possibile, cercare di sfruttare le ore fresche della mattina per la parte dell’itinerario esposta al sole e agevolare il ritorno in ombra.
Anche la bella stagione, dunque, può nascondere delle insidie. E non dobbiamo assolutamente pensare che la corretta esposizione al sole sia necessaria solo in spiaggia: proteggersi dal sole è necessario sempre e ovunque, soprattutto nel periodo estivo. In montagna, poi, il rischio di scottature è perfino più alto per via dell’atmosfera rarefatta che rende i raggi solari più dannosi che a bassa quota. Prima di partire per un’escursione, e quindi prima di esporsi al sole, è necessario applicare – in quantità adeguata e in modo uniforme – un cosmetico con protezione solare adatta al proprio fototipo e alla latitudine in cui ci si trova.
Il vostro Farmacista saprà consigliarvi il solare adeguato tra emulsioni, latte, spray, gel e oli. La loro efficacia di protezione è garantita dai filtri solari di ultima generazione (fotostabili e bilanciati broad spectrum), sostanze che con diversi meccanismi d’azione limitano il contatto tra i raggi UV e la pelle, prolungando il tempo in cui possiamo restare esposti al sole e diminuendo quindi il rischio di scottature e di danni causati da photoaging.
La prima applicazione della crema andrebbe effettuata anche sotto i vestiti (sono consigliati indumenti di colori chiari); infatti, alcuni tessuti, come il cotone, fanno comunque passare parte dei raggi UV. La crema va applicata più volte al giorno e in quantità sufficiente. Le ri-applicazioni possono essere fatte nelle pause all’ombra, quando il sudore si sarà riassorbito.
 
Proteggete la testa e gli occhi… e attenzione agli insetti
Non deve mai mancare un cappellino per proteggere la testa dal sole. Attenzione e cura la meritano anche ai vostri occhi, maggiormente esposti dalle ore 10.00 alle 14.00 (anche nelle giornate nuvolose). Occorre scegliere sempre occhiali da sole dotati di lenti protettive con marchio CE. In caso di occhi particolarmente delicati, potete fare affidamento sul Farmacista per un adeguato consiglio sulle gocce oculari a base di acido ialuronico. Oltre al sole, bisogna poi anche proteggersi dagli insetti vari che si possono incontrare lungo il percorso, ed è sempre buona regola portare con sé uno stick dopo-puntura contenente ammoniaca.
 
Mantenete alta l’idratazione
Ricordate che, nel corso delle vostre camminate, è necessario rimanere sempre ben idratati: ottima scelta è l’acqua arricchita da sali minerali ed energetici consigliati in Farmacia.
 
E dopo l’escursione…
Una volta rientrati dall’escursione, si sarà sicuramente rigenerati nello spirito e inevitabilmente affaticati nel fisico. Anche se avete protetto la pelle dal sole, applicate un doposole per idratare e lenire la pelle. È probabile che si avverta pesantezza alle gambe e gonfiore a piedi e caviglie, ma anche per questo vi arriverà in soccorso il consiglio personalizzato del Farmacista sia in ambito integratori sia nella cosmesi con prodotti defaticanti e tonificanti.
 
Trova la FARMACIA SPECIALIZZATA più vicina a te!
www.farmacistipreparatori.it






Elenco Commenti



Lascia il tuo Commento