Uisp Messina: nasce “Bus & trek”, escursioni in pullman e trekking


Riprendiamo dal sito www.uisp.it   un articolo di Riccardo Caccamo della redazione Uisp Sicilia di cui Camminare la visione di sostenibilità sociale, è un'iniziativa mensile, a partire da gennaio, consentirà di raggiungere gli itinerari a bordo dei mezzi dell'Atm

 
Trentacinque itinerari escursionistici urbani ed extraurbani per circa 250 chilometri complessivi. Sono quelli che saranno realizzati attraverso il progetto Bus & Trek promosso dall'Uisp Messina in collaborazione con diverse associazioni locali che spaziano nel mondo dell’ambiente, escursionistica sportiva, cultura e formazione e che è stato anche “sposato” dall’Amministrazione Comunale di Messina. La presentazione del progetto si è tenuta giovedì 14 dicembre con una conferenza stampa nel Salone delle Bandiere nel Municipio di Messina alla presenza del sindaco della città Renato Accorinti, del vice sindaco e assessore al Turismo Guido Signorino del responsabile politiche ambientali Uisp, Santino Cannavò e dei rappresentanti delle associazioni che hanno aderito a questo progetto.
Il progetto prende spunto dalle varie esperienze di progetti nazionali dell’Uisp da sempre impegnata attraverso lo sport e l'attività motoria per sani stili di vita, salvaguardia ambientale e sviluppo socioeconomico del territorio. Le associazioni che hanno aderito al progetto sono Armonie dello spirito, Camminare i Peloritani e Re Colapesce. Il progetto prevede la realizzazione di una guida cartacea, la cui pubblicazione è preista per i primi mesi del 2018, oltre a dépliant, cartellonistica, segnaletica, app ed ogni altro supporto o iniziativa atto ad aumentarne  la  conoscenza e la fruibilità. 
Il progetto Bus & Trek punta ad una nuova visione della mobilità che vada verso uno sviluppo sostenibile favorendo in particolar modo nei giovani e nei cittadini in genere  la conoscenza del "capitale naturale, paesaggistico, urbano, artistico, culturale e sociale" del territorio. Un progetto che camminando produce nei partecipanti occasioni di riflessione, formazione e crescita stimolando la loro attenzione a  rivedere il territorio per la sua  vocazione naturale, climatica e sociale, favorendo diverse forme di turismo sociale, sportivo, ricreativo, religioso e culturale. Il binomio tra pratica del  camminare e l'uso del mezzo pubblico collettivo  in una proposta unica indica uno stile di vita sostenibile dai “ritmi lenti” o “sostenibili”, che rivaluta il concetto di mobilità, produce  attenzione al senso di responsabilità pubblica e privata ed appartenenza ai luoghi ed alla comunità locale. Il trasporto pubblico inoltre riduce l'impatto ambientale e favorisce l'integrazione tra le persone. Un servizio  accessibile a tutti che è un bene comune. Investire in un simile progetto può voler dire  creare opportunità occupazionali e stimolo per le amministrazioni ed istituzioni locali. 

 







Elenco Commenti



Lascia il tuo Commento