A piedi nel 1800 La guida del viaggiatore


Curiosità: A piedi nel 1800. La guida del viaggiatore di Paolo Fissore. Non c’erano navigatori, smartphone,
non era ancora nato l’autore della prima Lonely Planet,
le carte stradali erano merce assai rara.
E si viaggiava molto meno, cosicché un viaggiatore non poteva fare affidamento solo sul passaparola.
Così un architetto piemontese nel 1831 pubblicò una guida per i viaggiatori desiderosi di visitare
la sua regione. Cavallo, carrozza, barca e naturalmente
il mezzo più affidabile: i piedi!







Elenco Commenti



Lascia il tuo Commento



 



Libro del Mese

Il canto di Santiago

Il canto di Santiago
«Piacere: José Antonio, devoto alla Vergine Maria, di mestiere pellegrino» «Orlando, devoto a Luigi Tenco, di mestiere cantautore. Piacere mio» &nb...