Aviva e LILT Milano in cammino e di corsa, contro il tumore alla prostata


 Il 19 novembre arriva “Aviva MOVEMEN Run”, la corsa non competitiva che vuole sensibilizzare gli uomini su uno dei carcinomi maschili più diffusi.
L’iniziativa si inserisce nell’ambito di “MOVEMEN 2017”, la Campagna promossa da LILT e che il gruppo assicurativo Aviva ha voluto sostenere con un’iniziativa sportiva per favorire la cultura della prevenzione e l’importanza di uno stile di vita sano.
La partenza è prevista per le ore 11:00 (ritrovo ore 10:30) presso i Giardini Indro Montanelli, Porta Venezia Milano – entrata via Palestro. L’itinerario che si snoderà all’interno del parco, è alla portata di tutti - uomini, donne e bambini – e ognuno potrà scegliere, in 40 minuti, di correre a velocità differenti (6.30 – 6.00 minuti al Km), o optare per una camminata. Per tutti i partecipanti è previsto un pacco gara con gadget e t-shirt tecnica.
È possibile iscriversi alla corsa con una donazione a partire da 10€ collegandosi al sito www.retedeldono.it/avivamovemenrun, presso la sede LILT Milano di via Amadeo, oppure la mattina stessa della corsa. I fondi raccolti finanzieranno seminari dedicati al tema della prevenzione e visite urologiche gratuite presso gli ambulatori della LILT di Milano e provincia che verranno erogate durante il mese di novembre 2017.
Arianna Destro, Chief Customer Officer di Aviva, spiega: “L’iniziativa nasce da un impegno che Aviva e LILT hanno in comune: l’educazione alla prevenzione e alla promozione di uno stile di vita salutare. Assicurare il proprio futuro significa anche prevenire; fare tutto ciò che è necessario per garantirsi tranquillità, sicurezza e l’accesso alle migliori condizioni di tutela della salute. Questo è il nostro ruolo come gruppo assicurativo. Accompagnare i nostri clienti in ogni fase della loro vita, con i nostri prodotti e sostenendo l’impegno di realtà come LILT”.
“Il cancro alla prostata è la neoplasia più frequente tra gli uomini – sottolinea il presidente di LILT Milano, prof. Marco Alloisio – Secondo i dati del rapporto Aiom/Airtum “I numeri del cancro in Italia 2017” nel 2016 sono stati registrati 34.400 nuovi casi, quest’anno ne sono attesi 34.800. Significativo è però l'aumento della sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi, passata dall’88,6% del 2016 al 91% del 2017. Questo dimostra che la diagnosi precoce riveste un ruolo fondamentale e rivolgiamo a tutti l’invito a sottoporsi a controlli periodici non solo in presenza di sintomi”.







Elenco Commenti



Lascia il tuo Commento



 



Libro del Mese

Il canto di Santiago

Il canto di Santiago
«Piacere: José Antonio, devoto alla Vergine Maria, di mestiere pellegrino» «Orlando, devoto a Luigi Tenco, di mestiere cantautore. Piacere mio» &nb...