Il benessere del piede: Giuseppe Ippolito

Guida escurionistica e appassionato di filosofia

Una testimonianza preziosa quella di Giuseppe Ippolito, guida escursionistica e di cammini in area mediterranea. Una passione per l’arte classica e una irrefrenabile voglia di conoscere il mondo e la natura a piedi.

 

Mi chiamo Giuseppe Ippolito, sono nato nel 1970 a Palermo. Ho una laurea in Scienze Geologiche e le mie grandi passioni sono il pensiero del mondo greco-ellenistico, la storia naturale e la montagna. Ho avuto la fortuna di trasformare le mie passioni in professione accumulando esperienza di viaggi a piedi, escursionismo naturalistico e culturale, trekking, arrampicata e speleologia. Ho iniziato a camminare con il Club Alpino Italiano e poco dopo ne ho fatto una professione con l'accompagnamento in Sicilia e isole minori di gruppi di camminatori di lingua tedesca e francese.

 

Mi sono occupato di educazione ambientale, sostenibilità e responsabilità nel turismo, sentieristica e cartografia escursionistica, collaborando con alcuni enti pubblici e privati. Per passione ho partecipato a diverse spedizioni scientifiche, naturalistiche e botaniche in varie parti del Nordafrica e dell'Europa mediterranea. Sono guida AIGAE (Guida ambientale escursionistica), ma sono stato anche istruttore di speleologia, accompagnatore di escursionismo del CAI e "Kultur und Bergwanderfuerer" per il DAV, il Club Alpino Tedesco. Da quattro anni sono guida per la Compagnia dei Cammini per l'Italia meridionale, alcune isole della Grecia e la Turchia mediterranea.


Come ha conosciuto i prodotti Noene®?

Ho ricevuto l'anno scorso le solette Noene, modello AC2 dalla Compagnia dei Cammini, che le ha adottate ufficialmente e consegnate a tutte le guide dell'associazione. Da allora le solette sono rimaste sempre nei miei scarponi e credo proprio che non ci rinuncerò più.


Quali modelli ha avuto modo di testare? In quale situazione e per quanto tempo?

Utilizzo il modello Ergonomic-AC2 negli scarponi in pelle della Scarpa alti alla caviglia, mentre le Universal-NO2 le uso nelle mie scarpe più leggere. Da più di un anno le solette Noene sono nei miei scarponi e nelle altre scarpe che uso tutti i giorni. Delle solette Ergonomic-AC2 ho fatto uso molto intenso per tutto il 2016, in cammini mediterranei ed escursioni giornaliere, in situazioni molto diverse tra loro: ambienti aridi e caldi, alta montagna innevata, letti di torrenti, stradine e sentieri.

 

Quali effetti generali ha riscontrato a livello di prestazione?

Non ho mai avuto particolari problemi di salute relativi ai piedi o alla schiena, ma le solette Noene mi hanno aiutato sicuramente a ritardare l'effetto di stanchezza serale ai piedi dopo i lunghi cammini e i dislivelli, riducendo l'effetto dei microtraumi alla pianta del piede, conferendo piacevolezza al cammino e protezione alla pianta del piede.

 

Qual è la cosa che più l’ha colpita della tecnologia Noene®?

Mi ha colpito il senso di benessere del piede e la qualità e l'affidabilità nel tempo dei materiali coi quali sono costruite. Dopo più di un anno nei miei scarponi ed una attività che per il 2016 è stata particolarmente intensa, le solette hanno mantenuto inalterate le loro caratteristiche e svolgono ancora al meglio la loro funzione di protezione della pianta del piede. Il cammino più impegnativo per i miei piedi dell'anno passato è stato il "Pollino selvatico". Un percorso di sette giorni nel Parco del Pollino proposto dalla Compagnia dei Cammini ogni anno tra Luglio e Agosto. Oltre alle molte ore di cammino fuori dai sentieri battuti e ai pernottamenti in tenda, il programma prevede di camminare per qualche ora con gli scarponi immersi nel letto del Torrente Raganello. Anche in queste condizioni estreme tra bagnato, umido e asciutto, le solette mi hanno lasciato molto soddisfatto.

 

In base alle sua esperienza, consiglierebbe i prodotti Noene® a quanti soffrono delle stesse patologie fisiche e/o praticano il suo sport?

Le consiglio già a tutti i camminatori, non soltanto a coloro che in cammino riscontrano problemi di stanchezza e usura dei piedi o altri più gravi. Penso che in ogni caso le solette Noene contribuiscano significativamente al benessere generale del camminatore.







Elenco Commenti



Lascia il tuo Commento