Le Francigene della Sicilia

Tra progetto e percorribilità

La Sicilia è uno strano affare, divergente, fuori schema, fuori dalla norma e, spesso e volentieri, fuori misura. Nei secoli lo sono sempre stati i rapporti che le civiltà antiche hanno intrattenuto, arrivando sull'isola, con le popolazioni autoctone; lo sono le dimensioni dei resti archeologici sparsi per i tanti luoghi carichi di storia e d’identità che costituiscono il patrimonio archeologico siciliano.


Lo scrittore Gesualdo Bufalino amava dire che la Sicilia è «Ibrido, mescolanza di apporti, mischiato cangiante». A chi chiedeva se ci fosse una Sicilia o se ve ne fossero di più, lui rispondeva magistralmente che vi erano innumerevoli Sicilie, mutevoli in base ai particolari ambientali e personali. E così sono i percorsi che in questi anni, dal 2009 a tutt’oggi, abbiamo studiato.
 

 

 

 

 







Elenco Commenti



Lascia il tuo Commento