Camminare fai da te? Ahi ahi ahi!

È naturale che la passione per uno sport conduca a perfezionarlo

È indubbio che nel corso dell’ultimo anno il fitwalking ha effettuato un deciso scatto in avanti e sempre più persone si avvicinano alla disciplina. Ho ricevuto molte richieste in questo ultimo periodo da parte di persone che mi richiedevano informazioni di base per affrontare i primi passi nel mondo del fitwalking. I temi riguardano in modo prevalente informazioni sugli aspetti tecnici, su come costruire i primi programmi, come modulare il lavoro, con quale gradualità giungere a coprire distanze più importanti etc…. È quindi evidente che il fitwalking, così come molti altri sport, compresa la stessa corsa che possiamo considerare una sorella maggiore del fitwalking (non per importanza di esercizio, ma per anzianità di presenza nel mondo delle attività aerobiche di pratica diffusa), ha la necessità di punti di riferimento: un trainer, un istruttore, un esperto, un praticante consolidato etc…, e il fai da te non è la strada capace di soddisfare, soprattutto col passare del...

Da CAMMINARE - dicembre-gennaio 2011 di Maurizio Damilano







Elenco Commenti



Lascia il tuo Commento